Le 6 differenti tipologie di conversazioni su Twitter

  • 0
  • 6 marzo 2014
Twitter: in arrivo il counter delle visualizzazioni del singolo tweet?

Le 6 differenti tipologie di conversazioni su Twitter

Twitter è un social network, un social media ed un servizio di microblogging ed in quanto tale permette di seguire e di dar vita a varie tipologie di conversazioni, direttamente in rete e della lunghezza massima, per singolo messaggio, di 140 caratteri.

Probabilmente chi utilizza Twitter con una certa frequenza non ci avrà mai fatto caso ma la maggior parte delle conversazioni che si sviluppano su quella che oramai è una delle risorse a carattere social numero uno al mondo rientrano in alluni schemi ben precisi.

I ricercatori del Pew Research Center e della Social Media Research Foundation sono infatti riusciti ad individuare ben 6 differenti tipologie di conversazioni che solitamente si sviluppano su Twitter provvedendo a descriverle ed a rappresentarle graficamente come mappe.

Struttura divisa – Polarized Crowd

Si tratta della categoria che comprende una conversazione a gruppi e che è tipica dei gruppi politici. Tutti i gruppi comprendono molti utenti e molte conversazioni ma fra di oro non vi è alcuna relazione e scambio di informazione. Solitamente gli appartenenti a tali gruppi utilizzano fonti di informazione diverse e si esprimo con hashtag diversificati.

Struttura unificata – Tight Crowd

Si tratta della categoria che comprende utenti che scambiano molti messaggi fra di loro unitamente ad alcuni pochi isolati e che va a caratterizzassi per il supporto fra i vari componenti. Di solito a tale gruppo appartengono persone interessate a particolari hobby, professioni o a community specifiche.

Struttura frammentata – Brand Cluster

Si tratta della categoria che comprende gli utenti che parlano principalmente di uno specifico brand o VIP ma lo fanno con difficoltà fra di loro. Una comunicazione unidirezionale e senza supporto specifico fra i connessi.

Struttura aggregata – Community cluster

Si tratta della categoria che comprende utenti che sono interessati ad argomenti globali, della categoria in cui l’argomento è unico ma si formano svariati piccoli gruppi comprensivi di molti membri isolati che attraverso varie forme di informazione commentano quello che può essere considerato come il nocciolo della questione.

Struttura diretta verso l’interno – Broadcast network

Si tratta della categoria che comprende gli utenti che vanno a ritweettare, citare e replicare a notizie riportate dagli organi di informazione o altri media. Solitamente tale struttura risulta costituita da un utente che ha più legami degli altri e da molti utenti isolati che non hanno connessioni fra loro.

Struttura diretta verso l’esterno – Support network

Si tratta della categoria delle comunicazioni bidirezionali verso l’esterno che solitamente si instaurano quando un cliente si lamenta di un prodotto su Twitter e il brand in questione cerca di risolvere la questione con un apposito account.

Le 6 differenti tipologie di conversazioni su Twitter

Ciascuna di tali categorie presenta una struttura sociale diversa ed una forma specifica determinata dalla propria rete di follower e di following e dal contenuto dei singoli tweet.

Per individuare le diverse strutture i ricercatori hanno adoperato uno strumento open di analisi dei social network chiamato NODEXL. Tale strumento permette di esaminare parole, url, hashtag e posizioni. A partire dai dati, poi, i ricercatori hanno creato delle mappe esemplificative di ogni categoria.