Amazon lancia Collections, liste dei desideri in salsa Pinterest

  • 0
  • 28 agosto 2013
Amazon lancia Collections, liste dei desideri in salsa Pinterest

Amazon lancia Collections, liste dei desideri in salsa Pinterest

Chi ha l’abitudine di fare acquisti online su Amazon avrà senz’altro avuto modo di notarlo: la celebre piattaforma di e-commerce offre ai suoi utenti la possibilità di creare delle wish list o per dirla alla “nostrana” delle liste dei desideri.

Oltre ad essere interessanto al mero e-comemrce e alle features ad esso correllate, Jeff Bezos, il CEO di Amazon, sembra anche essere intenzionato a conferire alla sua piattaforma un tocco social, seppur molto alla lontana. Su Amzon, infatti sono arrivate le Amazon Collections (per il momento non sono ancora disponibili su amazon.it).

Amazon lancia Collections, liste dei desideri in salsa Pinterest

Amazon, nel dettaglio, ha preso in prestito il tanto apprezzato layout di Pinterest per permettere ai suoi utenti di visualizzare in un’unica pagina tutti i prodotti più desiderati dando risalto particolare alle immagini e mettendo in evidenza le scelte fatte dai numerosi iscritti.

Tenendo conto delle caratteristiche in questione Amazon Collections si rivela dunque una funzione a cavallo tra le liste dei desideri e i suggerimenti ma in tal caso non vi è alcuna categorizzazione e a far da padrone sono le preferenze stesse degli utenti.

Amazon lancia Collections, liste dei desideri in salsa Pinterest

Per ogni prodotto viene mostrata la foto e il nome delle collezioni di altri utenti con tanto di data di creazione a corredo. Seguendo sempre la falsariga dei servizi a carattere social nella parte inferiore della scheda dell’oggetto sono presenti anche i pulsanti Collect e Like.

Come si utilizza?

Per poter sfruttare la nuova funzione implementata in Amazon basta fare click sul link Your Collections annesso al menu a cascata visualizzato quando il mouse viene portato sul pulsante Your Account.

Dopo il click viene visualizzata una pagina suddivisa in otto differenti sezioni, quali All, Books, Movies, Music, Men’s Fashion, Women’s Fashion, Featured e Following (quest’ultima permette di seguire un determinato utente e di visualizzarne le collezioni).

Amazon lancia Collections, liste dei desideri in salsa Pinterest

Facendo click sul comando + è possibile avviare la procedura per la creazione di una nuova collezione. È possibile scegliere tra le tre opzioni predefinite, quali My Style, Want List e Possibilities, o, in alternativa, assegnare un nuovo nome ed inserire un eventuale descrizione al seguito.

Naturalmente in un secondo momento si ha anche l’opportunità procedere all’eliminazione della collezione ed alla rimozione dei singoli prodotti aggiunti.

Amazon diventerà un social network?

Che Amazon, in un futuro più o meno prossimo, possa diventare un social network appare abbastanza improbabile se non addirittura impossibile ma che possa invece, via via, andare ad assumere diverse caratteristiche proprie delle risorse di social networking ed in grado di adattarsi bene al mondo dell’e-commerce si.

Su Amazon, e in particolar modo con Amazon Collections, non è possibile stringere nuove amicizie o importare i propri amici da una rubrica o da Facebook ma ciò non toglie che prossimamente Bezos possa decidere di implementare funzioni social utili per gli utenti nell’individuazione dei prodotti desiderati.

In ogni caso, riprendendo le parole del buon Battisti, lo scopriremo solo vivendo.