Facebook, arriva il pulsante Buy per fare shopping

  • 0
  • 21 luglio 2014
Facebook annuncia nuovi strumenti per promuovere gli eventi

Facebook, arriva il pulsante Buy per fare shopping

L’interesse dei social network nei confronti del commercio elettronico sta diventando sempre più grande ogni giorno che passa.

Evidente dimostrazione di ciò è senza alcun dubbio l’introduzione, avvenuta nel corso delle ultime settimane, del pulsante Buy su Twitter e quella, risalente a qualche giorno fa, di un tasto analogo su Facebook.

Infatti, sulla falsariga del servizio del fringuello azzurro e così come reso noto da Mark Zuckerberg e dal suo team mediante la pubblicazione di un apposito comunicato, anche su Facebook ha fatto capolino un nuovo pulsante che offre la possibilità di fare acquisti di prodotti direttamente dalle piccole e medie imprese pubblicizzate sul social network e senza dover necessariamente abbandonare quest’ultimo.

Facebook, arriva il pulsante Buy per fare shopping

Gli spazi pubblicitari acquistati su Facebook diventano dunque un canale diretto di vendita e cliccando sul pulsante Buy, che sia da computer, da smartphone o da tablet poco importa, l’utente ha la possibilità di comprare direttamente ed immediatamente dall’inserzionista.

Così come su Twitter il servizio è al momento ancora in fase di test ed è limitato a poche imprese USA, sia di piccole che di medie dimensioni.

Stando a quelle che sono le prime indiscrezioni Faceobok non guadagnerà nulla dalle transazioni che saranno gestite direttamente dalle singole imprese.

Tenendo conto delle frequenti e numerose critiche in fatto di privacy il team di Facebook ha provveduto a sottolineare il fatto che nessuna informazione finanziaria verrà condivisa con le imprese che vendono prodotti aggiungendo inoltre che gli utenti potranno scegliere se salvare oppure no i propri dati per tutte le altre eventuali spese future. Facebook ha inoltre dichiarato che tutti gli acquisti effettuati con la carta di credito saranno gestiti da una terza società.

Naturalmente qualora la fase sperimentale dovesse dare buoni frutti non solo ad usufruire del tasto Buy potrebbero essere un maggior numero di imprese ma inoltre andrebbe a far capolino anche in altri territori, Italia compresa.