Facebook, in arrivo tante nuove app stand-alone

  • 0
  • 9 gennaio 2015
Foto che mostra l'app Facebook aperta su smartphone

Partito come mero social network accessibile solo ed esclusivamente da web nel corso degli anni Facebook è riuscito a diventare una vera e propria potenza divenendo il servizio social per eccellenza. La chiave del successo del social network di mark Zuckerberg è da ricercare in più fattori e tra questi l’approdo su device mobile tramite app ed il lancio di nuove applicazioni giocano indubbiamente un ruolo fondamentale.

Foto che mostra l'app Facebook aperta su smartphone

Tenendo conto di tale dato e considerando il fatto che Facebook è una risorsa in continuo movimento ed evoluzione non deve dunque sorprendere il fatto che nel corso dei prossimi mesi verranno lanciate tante nuove app stand-alone.

Stando infatti a quanto dichiarato in una recente intervista da Jordan Banks, l’amministratore delegato di Facebook Canada e responsabile mondiale delle strategie verticali del social network, nel corso del 2015 da poco cominciato Facebook si discosterà completamente della formula della singola applicazione che fa tutto andando dunque a completare un processo che aveva già avuto inizio lo scorso anno. Il futuro di Facebook andrà quindi a basarsi su tante applicazioni stand-alone, app singole in grado di fare una sola cosa ma di farla al meglio. Già oggi è possibile installare gratuitamente diverse applicazioni come Facebook, Messenger, Facebook Groups, Slingshot, Stickered for Messenger, Paper, Facebook Mentions e Rooms.

Abbiamo deciso di allontanarci dalla formula della singola applicazione che fa tutto. Nel corso del 2014 abbiamo rilasciato nove diverse applicazioni e nel 2015 continueremo a produrne di nuove viste le tante richieste da parte dei nostri utenti.

Jordan Banks ha inoltre affermato che la nuova strategia di produrre più applicazioni stand-alone sia stata richiesta proprio dagli utenti, un’informazione questa che potrebbe risultare in contrasto con gli svariati commenti negativi degli internauti che sono stati letti in rete riguardo la divisione dell’app Facebook principale da Facebook Messenger.