Facebook lancia Riff, l’app per creare video virali

  • 0
  • 9 aprile 2015
Immagine che mostra il funzionamento dell nuova app Riff di Facebook

Nei mesi scorsi Mark Zuckerberg e la sua squadra avevano reso nota l’intenzione di rendere disponibili più e più app stand-alone per gli utenti ciascuna delle quali in grado di assolvere ad una specifica funzione di Facebook. A giudicare dalle svariate applicazioni a marchio Facebook attualmente disponibili sui vari marketplace per device mobile si direbbe che il social network stia riuscendo senza problemi nell’impresa. Ad avvalorare ancor di più tale tesi nei giorni scorsi Facebook ha provveduto a rendere disponibile una nuova app tutta dedicata ai video.

Immagine che mostra il funzionamento dell nuova app Riff di Facebook

La nuova app lanciata da Facebook si chiama Riff, permette agli utenti del social network di creare video collaborativi e virali ed attualmente è disponibile sia per dispositivi iOS sia per Android ed è anche in lingua italiana.

All’avvio l’app mostra i video già pubblicati ed ai quali è possibile contribuire aggiungendo il proprio spezzone. Per iniziare un nuovo thread basta toccare il pulsante nella parte superiore dello schermo e scegliere un argomento o creane uno nuovo. A questo punto partirà un conto alla rovescia al termine del quale verrà avviata la registrazione. La clip creata non può essere modificata ma comunque è possibile eliminarla. Una volta pubblicata la clip gli amici ricevono una notifica e possono aggiungere altre clip. Il creatore originale può cancellare le clip indesiderate o ritenute offensive. Considerando il fatto che Riff non prevede like e commenti l’unico modo per valutare il successo dei video è leggere il numero di visualizzazioni.

Le singole clip create con la nuova app Facebook possono quindi essere collegate tra loro per dare origine ad una storia basata sul medesimo argomento. I video sono visibili sul dispositivo mobile o sul sito www.321riff.com. Su Facebook viene invece pubblicato solo il link al video, senza anteprima.

Josh Miller, product manager di Facebook, ha spiegato che Riff è stato ispirato dalla ALS Ice Bucket Challenge della scorsa estate. Riff offre un’esperienza simile poiché consente di creare video virali, concatenando clip lunghe al massimo 20 secondi.

Da notare che il progetto è stato sviluppato dai Creative Labs, il gruppo che ha realizzato anche Paper, Slingshot, Mentions, Rooms e Groups.