Hyperlapse, 4 utili suggerimenti per fare del buon marketing

  • 0
  • 18 settembre 2014
Hyperlapse, 4 utili suggerimenti per fare del buon marketing

Hyperlapse, 4 utili suggerimenti per fare del buon marketing

Hyperlapse è la nuova app per device iOS lanciata dal team di Instagram grazie alla quale tutti i “comuni mortali” possono realizzare meravigliosi video con effetto time-lapse.

Ciò che tuttavia rende effettivamente affascinante Hyperlapse è il fatto che per la prima volta in assoluto all’utenza viene offerto uno strumento avente enormi potenzialità in fatto di narrazione, uno strumento tutto improntato su trend ed engagement. Non sorprende quindi che molti brand abbiano già provato a sfruttare Hyperlapse per cercare di fare del sano marketing.

Chi decidesse di seguire le orme dei brand che hanno già sperimentato le grazie di Hyperlapse per realizzare un video potenzialmente virale potrebbe tuttavia prendere in seria considerazione i seguenti quattro suggerimenti, molto semplici ma tutt’altro che banali.

  • Puntare sull’originalità: trattandosi di contenuti che vengono autoprodotti il valore aggiuntivo dei video realizzati con Hyperlapse è tutto da ricercare nell’originalità. Emblematico esempio di ciò è il video realizzato da Honda.
  • Restare immobili: considerando il fatto che il timelapse riesce a rendere al massimo quando l’obiettivo è immobile in quanto in grado di catturare ogni singolo movimento sulla scena ed ogni minima variazione di luce restare fermi e tenere lo smartphone ben saldo tra le mani può aiutare, e non poco, nella realizzazione di un video per fare del buon marketing. Un ottimo esempio di ciò è il video realizzato da BudLight.
  • Fare storytelling: la nuova app lanciata dal team di Instagram ha indubbiamente una marcia in più in fatto di storytelling. Conviene dunque sfruttare tale carta così come fatto nel video realizzato da Nickelodeon.
  • Scegliere il canale di diffusione: considerando che le riprese vengono effettuare in formato rettangolare, full frame, è bene puntare alla condivisione su canali di diffusione più adatti a ciò come nel caso di Insstagram (ovviamente) e di Vine. Un buon esempio di ciò è il video realizzato dallo skater Burton.