Instagram, come aumentare engagement e follower

  • 0
  • 8 ottobre 2013
Instagram, come aumentare engagement e follower

Instagram, come aumentare engagement e follower

Nei prossimi giorni Instagram diverrà un ulteriore mezzo mediante cui i brand di grande successo sul celebre social network avranno modo di aumentare guadagni e fan grazie all’introduzione della pubblicità.

Anche coloro che gestiscono un’attività di minor rilevanza hanno però la possibilità di incrementare engagement e follower su Instagram… come? Bhe, seguendo delle piccole dritte ed adottando alcuni interessanti accorgimenti frutto della ricerca condotta da TrackMaven.

La ricerca ha analizzato i marchi più attivi e le relative tecniche impiegate per aumentare il tasso di engagement e follower con il chiaro obiettivo di comprendere come tali brand hanno ottenuto ulteriore affermazione su Instagram in modo tale da poter identificare cosa effettivamente funziona e cosa no sull’oramai più che celebre risorsa social dedicata agli amanti degli scatti e dei filtri fotografici.

Stando alla ricerca le aziende che su Instagram risultano più attive, tenendo conto del numero di utenti ed anche di quello delle pubblicazioni, sono Nike, Starbucks, Foot Locker, Apple e Ralph Lauren.

I filtri più efficaci pare invece siano Myfair e Inkwell.

Tra gli hashtag quello che risulta maggiormente utilizzato e che riesce a riscuotere maggior successo e #NoFilter. Si tratta di un particolare hashtag che di certo i più assidui utilizzatori di Instagram avranno già avuto modo di notare e che così com’è facile intuire sta ad indicare che non è stato applicato alcun tipo di filtro alle foto a cui viene aggiunto. Paradossalmente molti tra gli utilizzatori di Instagram sono stanchi delle immagini, per così dire, “trattate” preferendo invece foto belle da guardare perché pure, prive di filtri. Chi riesce a realizzare scatti di questo tipo viene, generalmente, premiato più degli altri.

Sempre a proposito di hashtag lo studio ha inoltre messo in risalto il fatto che l’impiego di tag multipli può contribuire ad incrementare il numero di interazioni in maniera decisamente considerevole. Utilizzare un numero di hashtag compreso tra quattro e undici può dunque portare buoni frutti.

Oltre alle foto su Instagram è possibile, da poco tempo a questa parte, registrare e condividere anche brevi video della durata massima di 15 secondi. Al pari delle foto anche i video si sono rivelati molto efficaci in fatto di aumento di engagement e follower. Dalla ricerca si apprendere infatti che nel giro di breve tempo i filmati sono riusciti a generare engagement di pari livello delle immagini fisse.

Unitamente alle informazioni in questione va inoltre tenuto conto del fatto che a differenze di varie altre risorse social su Instagram è possibile postare a qualsiasi ora e sette giorni su sette. Considerando infatti che su Instagram l’efficacia delle campagne ha un lasso di tempo variabile è bene condividere foto e video in qualsiasi momento del giorno e della settimana.