Twitter integra il traduttore ed abbatte le barriere linguistiche

  • 0
  • 5 luglio 2013
Twitter integra il traduttore per abbattere le barriere linguistiche

Twitter integra il traduttore ed abbatte le barriere linguistiche

I social network permettono di restare in contatto con le persone già conosciute ed anche di fare nuove amicizie, consentono di reperire e di diffonfere informazioni utili e, in linea ben più generale, di comunicare. Peccato però che spesso, anche troppo, la lingua utilizzata vada a configurarsi come un impedimento di non poco conto. Non tutti, infatti, possono dirsi dei perfetti poliglotti.

Twitter, però, ha deciso di abbattere le barriere linguistiche tra i suoi utenti. Il team del cinguettante social network sta infatti sperimentando il funzionamento di un traduttore automatico. Il servizio utilizzato da Twitter è quello offerto da Bing di Microsoft, una partnership questa già avviata con la funzione Traduci anessa all’app del social network disponibile per Windows Phone.

Visitando quindi il profilo di un account straniero nella parte in alto a destra di ciascun tweet pubblicato è ora presente la voce Visualizza traduzione. Cliccandoci su il tweet viene mostrato sia nella lingua d’origine in cui è stato scritto sia in quella in cui è stato tradotto. Una volta effettuata la traduzione viene anche evidenziata la lingua originale (ad esempio inglese) ed il traduttore utilizzato (Bing Translator).

Twitter integra il traduttore ed abbatte le barriere linguistiche

La traduzione viene effettuata in maniera letterale e trattandosi di un servizio automatico potrebbe non essere totalmente affidabile ma in linea di massima non dovrebbero esserci problemi nel comprendere il senso dei vari tweet tradotti.

L’esperimento, notato in primis dalla redazione di AllThingsD, ha inizialmente riguardato soltanto alcuni account di utenti thailandesi e giapponesi ma durante gli ultimi giorni la feature è stata resa disponibile in maniera sempre più massiccia.

Un portavoce di Twitter ha inoltre confermato che l’azienda “sta testando una traduzione del testo per rendere più facile la connessione tra le persone in tutto il mondo” e che i test stanno procedendo di buon grado.

Per il momento tra le lingue supportate dal traduttore è presente anche l’italiano oltre allo spagnolo e al tedesco.