Twitter lancia i retweet con commento

  • 0
  • 14 aprile 2015
Screenshot che mostra la nuova funzione Twitter che permette di fare retweet con commento

Interessanti novità per tutti i più accaniti utilizzatori di Twitter ed in particolar modo per coloro che hanno l’abitudine di retwittare di frequente. Nel corso degli ultimi giorni il team del social network del fringuello azzurro più famoso al mondo ha infatti provveduto a far fronte ad una delle sue lacune più fastidiose: quella legata al tasto che consente di aggiungere un commento ai retweet.

Screenshot che mostra la nuova funzione Twitter che permette di fare retweet con commento

Infatti, se sino a qualche giorno fa effettuando un quote di un messaggio questo veniva citato come solo testo all’interno del nuovo tweet adesso le cose sono diverse. A seguito di un update della piattaforma ora effettuando un quote il messaggio citato viene incorporato nel nuovo tweet che risulta comprensivo anche di un eventuale foto o video, così com’è anche possibile notare osservando l’immagine annessa al post.

La novità risulta di particolare rilevanza poiché se con il precedente sistema gli utenti potevano aggiungere solo una manciata di caratteri per commentare il tweet retwittato ed erano dunque impediti nello sfruttare a pieno tutto lo spazio disponibile ora invece tale limite è stato superato ed effettuando un quote è possibile servirsi di 116 caratteri per un eventuale commento.

A rimarcare l’importanza di questa modifica è il fatto che Twitter abbia modificato le sue API per fornire agli sviluppatori di app collegate ai servizi del social network la possibilità di utilizzare questa nuova funzione legata al tasto quote. Infatti, storicamente è raro che Twitter conceda tale possibilità. La cosa va probabilmente interpreta con l’intenzione del team di Twitter di rendere maggiormente godibile l’intera piattaforma a prescindere da dove vi si acceda.

Da notare che la novità è già liberamente fruibile da tutti gli utenti iOS ed anche da coloro che accedono a Twitter da web. Per quanto riguarda invece gli iscritti al social network che si servono però di altre piattaforme sarà necessario attendere ancora un pò.