Twitter testa i commenti per guadagnare spazio nei tweet

  • 0
  • 27 giugno 2014
Twitter: in arrivo il counter delle visualizzazioni del singolo tweet?

Twitter testa i commenti per guadagnare spazio nei tweet

Ciò che praticamente da sempre rende diverso Twitter da tutti gli altri servizi di social networking è senza alcun dubbio la brevità dei messaggi di testo che ciascun iscritto può scrivere volta per volta. Ogni tweet, infatti, può essere costituito da un massimo di 140 caratteri.

Se da un lato tale “imposizione” può essere un punto a favore del social network del fringuello azzurro poiché garantisce un livello di comunicazione tanto chiaro quanto conciso tra gli utenti dall’altro va invece a configurarsi come un vero e proprio impedimento. Infatti, non sempre 140 caratteri sono sufficienti per scrivere tutto ciò che si vuole.

Partendo proprio da tale presupposto il team di Twitter ha dunque ben pensato di dare il via alla sperimentazione di una nuova funzionalità di sicuro interesse per molti: il retweet with comment.

Con la funzionalità retweet with comment i tweet citati vengono convertiti in Twitter Card ovvero in un’immagine con link il che consente agli utenti di partecipare ad una discussione aggirando facilmente il problema dei 140 caratteri con cui ci si ritrova a dover fare i conti quando si utilizzano le funzioni retweet e quoted tweets. La feature retweet with comment lascia infatti agli utenti la possibilità di inserire un testo sfruttando tutti i caratteri messi a disposizione dal social network. Insomma… una gran bella comodità!

Twitter testa i commenti per guadagnare spazio nei tweet

Trattandosi di una funzionalità in fase di test per il momento retweet with comment risulta utilizzabile soltanto da un numero limitato di utenti ed allo stato attuale delle cose non è ancora possibile sapere quando e se verrà implementata in via ufficiale e potrà essere sfruttata da tutti. È infatti da diverso tempo a questa parte che il team alle spalle di Twitter sta sperimentando nuove funzioni mediante le quali migliorare il più possibile l’esperienza d’uso del social network ma ciò non implica necessariamente che tutto quanto sperimentato si traduca in realtà.